AFP [01.09.2011] traduzione di levred

WASHINGTON (AFP) – Una controversia su una fatturazione a New York ha rivelato i dettagli dei voli segreti della CIA sulle consegne straordinarie che hanno trasportato sospetti terroristi in tutto il mondo a seguito degli attacchi dell’11 settembre, come mostrano i documenti del tribunale recensiti giovedì.

I documenti depositati in una corte  d’appello di New York documentano nel dettaglio decine di voli di trasferimento – a  località come Bucarest, Baku, Cairo, Gibuti, Islamabad e Tripoli – organizzati da Sportsflight, un aereo privato di un uomo d’affari a Long Island, che procurò i voli charter per il governo degli Stati Uniti.


Secondo i documenti, le cui copie sono state ottenute dall’AFP da un gruppo londinese per i diritti, Sportsflight ha assicurato un aereo dalla Richmor Aviation, la quale ha ora citato in giudizio Sportsflight per violazione di contratto.
Quando Sportsflight ha iniziato a procurare i voli nel 2002, poco dopo gli attacchi contro gli Stati Uniti dell’11 settembre 2001, le finalità “erano riservate al momento.”
Ma “si è infine appreso che i voli sarebbero andati da e per Guantanamo Bay e sarebbero stati utilizzati per missioni di renditions di varia natura”, secondo la citazione presentata al tribunale.
Voli segreti della CIA sono stati condotti in seguito agli attacchi dell’11 settembre per trasferire i sospetti della “guerra al terrore” verso paesi terzi per essere interrogati. Molti dei sospetti sottoposti al programma di consegne hanno detto di essere stati torturati.
La disputa d’affari, nella quale le due società sono in lotta per più di 1,1 milioni dollari, cercata da Richmor per le ore e ore di volo non utilizzate, ma contratte, ha contribuito a sollevare il velo di segretezza sul programma di consegne.
Le 1.775 pagine di documenti includono le fatture e gli itinerari di numerosi voli della CIA, e sono straordinarie per il fatto che sono diventate parte del verbale della corte.
Richmor, che ha svolto il suo ultimo volo per il governo nel gennaio 2005, ha fatturato ad un tasso di 4.900 dollari l’ora per l’utilizzo del velivolo, che è stato noleggiato per il trasporto di “sospetti terroristi”, come affermato dai suddetti documenti.

Il Washington Post, citando le fatture e altri documenti dei tribunali, ha riferito che Richmor ha guadagnato almeno 6 milioni dollari in tre anni.
E’ rappresentata una piccola percentuale dei voli totali, secondo il Post, suggerendo che la Central Intelligence Agency ha speso decine di milioni di dollari per utilizzare aerei privati ​​per il trasporto di sospetti da sottoporre ad interrogatori.
L’agenzia di spionaggio non ha voluto confermare nessuno dei dettagli.

“La CIA non rilascia commenti, di regola, sui contenziosi in corso, soprattutto su quelli in cui noi non siamo una parte in causa,” ha detto alla AFP la portavoce dell’agenzia, Jennifer Youngblood.
Il Dipartimento di Stato ha inoltre rifiutato di commentare.
I documenti del tribunale hanno affermato che Sportsflight aveva accettato di rendere disponibile il lussuoso jet Gulfstream IV per volare con preavviso di 12 ore ‘.
“Il cliente dice che stiamo per essere molto, molto impegnati”, ha detto Sportsflight Richmor, in base agli atti. “Stiamo volando più di 50 ore al mese.”
La stessa documentazione cita il presidente della Richmor, Mahlon Richards mentre dice “stavamo trasportando personale governativo e i loro invitati.”
La citazione presentata al tribunale è stata portata all’attenzione dei media da Reprieve, un gruppo che sostiene i diritti dei prigionieri e si concentra sulla base navale di Guantanamo Bay, a Cuba, dove gli Stati Uniti hanno tenuto sospetti terroristi di alto profilo dal 2001.


Il Post ha descritto uno dei voli di consegna che ha avuto luogo il 12 agosto 2003, quando un aereo Gulfstream IV, portando sei passeggeri, è decollato dal Dulles International Airport, vicino a Washington ed è volato a Bangkok.

Prima di ritornare quattro giorni dopo, è atterrato in Afghanistan, Sri Lanka, Emirati Arabi Uniti e Irlanda, e sembra aver coinciso con la cattura di Riduan Isamuddin, un sospetto terrorista indonesiano conosciuto come Hambali.
L’intero costo giornaliero, ha detto il Post, è di 339,228.05 dollari.
Hambali, il presunto progettista degli attacchi terroristici a Bali del 2002, è stato catturato in Thailandia e avrebbe trascorso i successivi tre anni volando tra prigioni segrete fino al suo trasferimento a Guantanamo, dove è attualmente detenuto.
Il Gulfstream IV è stato identificato pubblicamente nel 2005, dopo che è stato utilizzato nella cattura e la resa di un chierico di Milano (n.d.t. Hassan Mustafa Osama Nasr noto in Italia come Abu Omar*) che era stato portato in volo in Egitto, sua città natale, dove dice di essere stato torturato.

Il quotidiano inglese Guardian, che ha ricevuto anche i documenti del tribunale, ha detto che l’aereo potrebbe essere stato utilizzato anche nella consegna di alto livello del militante di Al-Qaeda, Khalid Sheikh Mohammed, la mente degli attacchi dell’11 / 9 che fu poi sottoposto al waterboarding 183 volte in un solo mese .

Fonte originale inglese: http://www.activistpost.com/2011/09/billing-dispute-reveals-details-on-cia.html

                                                             ______

*["The Richmor plane -- tail number N85VM -- was identified publicly in 2005 after it was used in the rendition of Abu Omar, a Muslim cleric who was snatched off the streets of Milan and flown to Egypt. The company was managing the plane for its owner, Philip Morse, vice chairman of Fenway Sports Group, parent company of the Boston Red Sox."]

About these ads