Tag

, ,

[19.03.2012]   trad. di Vera Zasulich per GilGuySparks

Il Consiglio Nord Atlantico ha formalmente approvato un Programma di Partenariato individuale e Cooperazione con la Mongolia il 19 marzo 2012. Questo formalizza e sviluppa ulteriormente le relazioni che vanno a costruire sulla cooperazione operativa esistente in Afghanistan e, in precedenza, in Kosovo.
Nello spirito di mutuo vantaggio e reciprocità, il partenariato della NATO con la Mongolia ha lo scopo di promuovere una comune comprensione attraverso consultazione e cooperazione. Si basa su un impegno comune per pace, democrazia, diritti umani, stato di diritto e sicurezza internazionale.

Negoziati sul programma di cooperazione sono in corso da quando il vice Segretario Generale Aggiunto per gli Affari Politici e la Sicurezza Comune, James Appathurai, ha visitato la capitale mongola Ulaanbaatar per colloqui ad alto livello nel mese di maggio 2011.

La NATO attribuisce grande importanza alla nostra partnership con la Mongolia“, spiega Appathurai. “I contribuiti della Mongolia agli sforzi dell’Alleanza in Afghanistan e alle precedenti operazioni in Kosovo sono salutati favorevolmente e mostrano l’intenzione e la capacità della Mongolia di contribuire alla pace e alla sicurezza.

La nostra partnership a lungo termine illustra il nostro impegno comune per consulto e cooperazione in merito alle sfide della sicurezza globale“, aggiunge.

La Mongolia è interessata a migliorare l’interoperabilità con le forze dei membri della NATO e dei paesi partner, sviluppando ulteriormente la sua capacità di sostenere sforzi multilaterali a sostegno della pace. Altri obiettivi importanti per la Mongolia comprendono un comune indirizzo verso le sfide alla sicurezza che perdurano ed emergono – come il terrorismo, la proliferazione [nucleare ndr] e la cyber-difesa – nonché meccanismi di sviluppo per la prevenzione e la gestione delle crisi.

La cooperazione si concentrerà anche sullo sviluppo della capacità attraverso scambio, educazione e formazione. Inoltre, sono state esplorate opportunità di collaborazione nell’ambito del Programma di Scienza per Pace e Sicurezza della NATO.

Un partner importante in operazioni a guida NATO

La Mongolia è un partner prezioso nell’International Security Assistance Force (ISAF) a guida NATO in Afghanistan. Ha contribuito con truppe dal marzo 2010, quando ha per prima dispiegato un plotone di fanteria del Nord Regional Command di ISAF. Le Forze Armate Mongole hanno fornito contributi importanti alla forza di protezione a Feyzabad e alla sicurezza dei voli aerei all’Aereoporto Internazionale di Kabul. Il paese sta anche sostenendo la Missione di Addestramento della NATO in Afghanistan con fanteria, artiglieria e addestratori di simulazione aerea. Attualmente, 212 militari Mongoli sono schierati sotto ISAF.

La Mongolia ha anche contribuito all’operazione antiterrorismo a guida statunitense in Afghanistan, Operazione Enduring Freedom (OEF), dal 2003 e 156 soldati mongoli sono attualmente in servizio in questa operazione. Dal 2003, un totale di 1309 soldati (compresi quelli dispiegati attualmente) hanno servito sotto ISAF e OEF.

In passato, la Mongolia ha inoltre sostenuto la Kosovo Force (KFOR) a guida Nato, con un plotone incorporato nel contingente belga, dal dicembre 2005 al marzo 2007.

Partenariati flessibili con partner mondiali

Questo è il primo Programma di Partenariato individuale e Cooperazione ad essere concordato sotto la nuova politica di partnership della NATO, adottata dai ministri esteri alleati a Berlino nel mese di aprile 2011.

La nuova politica dimostra l’impegno – espresso dai leader alleati al vertice di Lisbona nel novembre 2010 – a sviluppare partenariati più flessibili, trattando tutti i partner allo stesso modo e offrendo loro una stessa base di cooperazione e dialogo. Essa riflette inoltre l’intenzione di sviluppare ulteriormente le relazioni con i partner di tutto il mondo – come la Mongolia – che contribuiscono in modo significativo alla sicurezza internazionale.

http://www.nato.int/cps/en/SID-7803D8FA-BFD94F2B/natolive/news_85430.htm

******************************************************************

  • NATO and Mongolia Agree Programme of Cooperation

    19 Mar. 2012

    The North Atlantic Council formally approved an Individual Partnership and Cooperation Programme with Mongolia on 19 March 2012. This formalizes and further develops relations, building on existing operational cooperation Afghanistan and, earlier, in Kosovo.

    In the spirit of mutual benefit and reciprocity, NATO’s partnership with Mongolia aims to promote common understanding through consultation and cooperation. It is based on a shared commitment to peace, democracy, human rights, rule of law and international security.

    Negotiations on the programme of cooperation have been ongoing since the Deputy Assistant Secretary General for Political Affairs and Security Policy, James Appathurai, visited the Mongolian capital Ulaanbaatar for high-level talks in May 2011.

    “NATO attaches great importance to our partnership with Mongolia,” Appathurai explains. “Mongolia’s contributions to Alliance efforts in Afghanistan and past operations in Kosovo are very welcome, and show Mongolia’s intent and capability to contribute to international peace and security.”

    “Our long-term partnership illustrates our shared commitment to consultation and cooperation on global security challenges,” he adds.

    Mongolia is keen to enhance interoperability with the forces of NATO member and partner countries, further developing its capacity to support multilateral peace-support efforts.

    Other important objectives for Mongolia include addressing common enduring and emerging security challenges – such as terrorism, proliferation and cyber defence – as well as developing mechanisms for crisis prevention and management.

    Cooperation will also focus on building capacity through exchange, education and training. Furthermore, opportunities for collaboration under NATO’s Science for Peace and Security Programme are being explored.

    A valued partner in NATO-led operations

    Mongolia is a valued partner in the NATO-led International Security Assistance Force (ISAF) in Afghanistan. It has contributed troops since March 2010, when it first deployed an infantry platoon to ISAF’s Regional Command North. The Mongolian Armed Forces have made important contributions to force protection in Feyzabad and to flight-line security at Kabul International Airport. The country is also supporting the NATO Training Mission in Afghanistan with infantry, artillery and air mentor trainers. Currently, 212 Mongolian military personnel are deployed under ISAF.

    Mongolia has also contributed to the US-led counter-terrorism operation in Afghanistan, Operation Enduring Freedom (OEF), since 2003 and 156 Mongolian soldiers are currently serving under this operation. Since 2003, a total of 1309 soldiers (including current deployments) have served under ISAF and OEF.

    In the past, Mongolia also supported the NATO-led Kosovo Force (KFOR) with a platoon embedded in the Belgian contingent from December 2005 to March 2007.

    Flexible partnerships with global partners

    This is the first Individual Partnership and Cooperation Programme to be agreed under NATO’s new partnerships policy, adopted by Allied foreign ministers at Berlin in April 2011.

    The new policy demonstrates commitment – expressed by Allied leaders at the Lisbon Summit in November 2010 – to develop more flexible partnerships, treating all partners equally and offering them the same basis for cooperation and dialogue. It also reflects the intention to further develop relations with partners across the globe – such as Mongolia – which contribute significantly to international security.

http://www.nato.int/cps/en/SID-7803D8FA-BFD94F2B/natolive/news_85430.htm

___________________________________________________________________

About these ads