Tag

,

by levred

Come esempio esemplare di articolo complottista frode (pur non essendo a priori contro l’ipotesi di complotti vedi 11 settembre\piazza Fontana) posto un tragicamente ilare (suo malgrado) articolo proveniente dal sito di fakehoax per eccellenza http://www.whatdoesitmean.com …di volta in volta attribuito ai russi, agli amerikani…agli israeliani…certamente conservatori di destra… Abile mescolamento di cose vere, altre plausibili, altre infondate o improbabili ma verosimili; il risultato è un compendio della disinformazione degna delle migliori agenzie…
Qualcuno, non dubito, troverà punti in cui si riconoscerà (Freda o Borghezio docet) visto che perfino nel manifesto di Breivik qualcuno ha scorto aspirazioni, palpitamenti e perfino delle eccitanti considerazioni… (sic!)
Consiglio di leggere anche l’originale (http://www.whatdoesitmean.com/index1506.htm) e di seguire i links delle citazioni, tanto per farsi qualche risata…ma mica tanto!

traduzione di levred
Fonte: http://www.whatdoesitmean.com/index1506.htm

July 25, 2011

  • Il premier Norvegese “implorava” Putin di fermare il massacro pianificato dalle “Elites”

Un sorprendente rapporto del Servizio di Sicurezza Federale (FSB) sul massacro del 22 luglio nello stato della Norvegia, sostiene che due giorni prima di questo catastrofico attacco il primo ministro norvegese Jens Stoltenberg [in alto a sinistra nella foto con Putin] poneva una richiesta “urgente” a Putin “implorando” l’aiuto del leader russo per aiutarlo a fermare gli eventi che hanno lasciato quasi 100 civili innocenti morti.

Secondo l’ FSB, Stoltenberg apprese di questo complotto contro il suo Paese lo scorso mercoledì dopo aver letto un rapporto “top secret”, preparato per lui dai servizi d’informazione norvegesi (NIS) sull’attacco informatico (http://www.theregister.co.uk/2011/05/20/norway_military_computer_attack/) di fine marzo contro alti dirigenti militari della Norvegia che li mostrava coinvolti in una cospirazione con l’MI5 il servizio di sicurezza della Gran Bretagna e la Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti per lanciare un attacco “a due fasi” sulla Norvegia modellato sulle operazioni false-flag di metà anni novanta sia in Australia che in America.

Le operazioni false-flag che si stavano preparando in Norvegia erano basate sull’attacco bomba del 19 aprile 1995 all’Oklahoma Alfred P. Murrah Federal Building che si disse causato da un uomo solo della destra fondamentalista cristiana che usò una bomba al fertilizzante che uccise 168 persone, e su quello del 28 Aprile 1996 a Port Arthur che fece strage in Australia, dove un solo uomo armato ne uccise 35 soprattutto perché la polizia non riuscì a intervenire in modo tempestivo, le conseguenze di entrambi gli attacchi hanno causato un cambiamento fondamentale lontano dalle libertà e liberalità che questi popoli un tempo godevano.

L’FSB riporta, inoltre, che questo attacco false-flag in Norvegia è stato un ” chiaro esempio da manuale ” di una operazione alla maniera dell’Operazione Northwoods (http://en.wikipedia.org/wiki/Operation_Northwoods) progettata e preparata da esperti militari statunitensi.
L’ Operazione Northwoods era costituita da una serie di proposte (ipotesi operative n.d.t.) di false-flag che hanno avuto origine all’interno del governo degli Stati Uniti nel 1962. Tali ipotesi incaricavano la CIA o altri operativi di commettere atti di terrorismo nelle città degli Stati Uniti e altrove al fine di influenzare l’opinione pubblica e sono stati utilizzati da molti governi occidentali negli ultimi cinque decenni.

In questo rapporto esperti dell’FSB fanno notare che gli attacchi false-flag in Norvegia rispecchiano ulteriormente quelli di Oklahoma City e Port Arthur in:
1) Il possessore di un veicolo di grandi dimensioni con una potente bomba al fertilizzante è riuscito inosservato a guadagnare l’entrata ad un centro protetto del governo,
2. ) La risposta della polizia armata ad un massacro continuo di civili è stata rinviata per motivi ancora non spiegati;
3.) Un solo sospetto è stato identificato come autore unico degli attacchi contrariamente alle dichiarazioni dei testimoni che più persone sono state coinvolte;
4.) Al solitario sospetto è negato il diritto a un’audizione aperta davanti al pubblico.

Questo rapporto rileva inoltre che entro poche ore dal verificarsi di questi attacchi, un “flusso virtuale” di informazioni relative al sospettato ideatore di questo massacro è stato rilasciato, identificando lui come un norvegese “biondo dagli occhi azzurri” di nome Anders Behring Breivik e rappresentato come in una caricatura come una persona della destra fondamentalista cristiana. Una persona che (coincidenza?) avevano avvertito gli Stati Uniti appena 24 ore prima in un video diffuso dal loro Department of Homeland Security (DHS), fosse il tipo di persona che più temevano avrebbe effettuato un attacco terroristico (http://www.dailymail.co.uk/news/article-2017481/DHS-video-characterises-white-middle-class-Americans-likely-terrorists.html?ito=feeds-newsxml).
L’FSB afferma che il problema critico con il flusso di informazioni che vengono rilasciate su/da Breivik, è stabilire quello che è vero e cosa no. Questo problema è stato reso ancora più importante da esperti di computer americano che hanno messo in evidenza che la pagina di Facebook che si è detto appartenenesse a Breivik sembra essere stata falsificata, e come loro fanno notare (http://www.solidprinciples.com/blog/anders-behring-breivik-facebook-profile-a-fake/):

1: Perché c’è una versione del profilo Facebook Anders Behring Breivik che non mostra cristiano / conservatore? Anche la Google cache del profilo di Facebook recuperata su 22 Luglio 2011 23:52:36 GMT supporta questo fattore.

2: Come è stato aggiunto cristiano / conservatore prima di essere rimosso dal profilo Facebook? Se il nostro PDF è stato stampato / salvato 23 Luglio 01:39 GMT, e il profilo è stato eliminato poco dopo da Facebook, come era in grado di cambiarlo Anders Behring Breivik che era detenuto?

3: Quale domanda deve quindi essere posta, Chi ha avuto accesso per cambiare il profilo prima che fosse rimosso?

A parte la “molto probabilmente” falsa pagina Facebook, Breivik , inoltre, ha detto di avere pubblicato su Internet un sorprendente manifesto in 1.500 pagine dettagliate e un video dal titolo “2083: Una Dichiarazione europea di Indipendenza” datato “Londra 2011” che afferma “il numero dei musulmani in Europa occidentale sta” raggiungendo la massa critica “e vi è un nucleo di élite culturale comunista in Europa occidentale che vuole veramente distruggere la civiltà occidentale” e che “l’Europa brucerà di nuovo.”

Breivik inoltre ha detto che si considerava un successore dei Cavalieri Templari medievali, e affermava di essere stato reclutato in una riunione a Londra nell’aprile del 2002, che è stato ospitato da due estremisti inglesi e con la partecipazione di otto persone in totale. Il legame di Breivik con Londra, e quindi con l’MI5, era dovuto al fatto che il padre era un alto economista presso l’Ambasciata norvegese a Londra, dove Anders è stato descritto come un ” mammone ” e figlio “privilegiati” di una famiglia dell’elite liberale. [Particolarmente interessante è notare in questa descrizione di Breivik “mammone” la sua affermazione che l’obiettivo principale del suo attacco era la Norvegia “Madre della Nazione” e l’ex Primo Ministro Gro Harlem Brundtland.]

L’FSB, tuttavia, in questo rapporto contesta i legami di Breivik con i Cavalieri Templari affermando, invece, che questo attacco false-flag ha fornito un “beneficio accessorio” alle classi delle elite reali e bancarie dell’Occidente per screditare questo antico ordine che si profila in “guerra aperta” con loro, come avevamo riportato dettagliatamente nel nostro rapporto del 21 luglio ” La minaccia di Murdoch di rivelare che Obama è un discendente di Cristo accende la furia occidentale” (http://www.whatdoesitmean.com/index1505.htm).

Circa il motivoi dietro questo attacco, questo rapporto dell’FSB afferma, è un “tentativo disperato” da parte del governo britannico, Unione Europea e interessi bancari americani di spingere la Norvegia nella loro “unione” [La Norvegia non è membro dell’UE] al fine di saccheggiare il suo fondo sovrano stimato in $ 1,5 trilioni di ricchezza senza il quale l’intera economia occidentale potrebbe crollare.
È importante notare, sostiene l’FSB, che ciò che si sta facendo alla Norvegia è già stato fatto in Libia, quando ,in quello che oggi è chiamata la “Rapina finanziaria del secolo” (http://www.globalresearch.ca/index.php?aid=24479&context=va) queste stesse élite hanno lanciato un attacco non provocato su questa nazione del Nord Africa e prontamente la hanno saccheggiata di quasi 150 miliardi di dollari del proprio fondo sovrano al fine di sostenere il loro impero che sta crollando.

Sebbene ci sia di più, molto di più, contenuto in questo rapporto FSB lo dovremo esaminare ulteriormente al fine di riferirvi con precisione su di esso. Così, e in chiusura di questo primo rapporto su questa tragedia termineremo con alcune delle parole attribuite a Breivik che, alla luce di ciò che questa intera questione fa scorgere di essere, infatti, seguici prestandole attenzione:

La maggioranza delle persone che conosco appoggiano le mie opinioni, sono solo apatici. Sanno che ci sarà un confronto, un giorno, ma a loro non importa, perché molto probabilmente non accadrà entro i prossimi due decenni sono un pioniere in questa lotta, e non ho alcun dubbio che vedremo un cambiamento politico a nostro favore prima di quanto ci si potrebbe aspettare. Potrebbe sembrare triste in questo momento, ma stiamo in fondo combattendo una ideologia autodistruttiva (che è comunismo culturale, non Islam). L’unico approccio pragmatico nei confronti dell’Islam è quello di isolarlo ai paesi musulmani ora che siamo in grado di farlo – 11 Settembre 2083. “

Fonte: http://www.whatdoesitmean.com/index1506.htm