Tag

, , , , , , ,

Libya / Benghazi: La sollevazione delle tribù, oggi 31 Luglio 2011

by gilguysparks  31.07.2011

Nel pomeriggio di oggi il leader Libico Moammar al Ghadafi ha parlato alla tribu di Warfala che si è sollevata a Beni Walid (بني وليد‎ città della provincia di Misurata a circa 150 km a sud-est di Tripoli e circa 125 a sud-ovest di Misurata) per difendere la propria gente che vive a Benghazi, perché ieri i ribelli di Al Qaeda hanno decapitato  120 persone della tribù dei Warfala.

Libia / BANI WALID (WERFALLA): il discorso di Gheddafi, 31.07.11 – Protesta contro la NATO Enormi aggressione

Moammar al Ghadafi ha incoraggiato queste persone di Beni Walid perché si muovano per i propri fratelli, ma gli ha consigliato che piuttosto che andare a Bengasi, sarebbe meglio ripulire dai ribelli i luoghi intorno a Beni Walid e intorno a Misratah perché ci sono mercenari nascosti che escono la notte e uccidono la gente.

Libya / Benghazi: La sollevazione delle tribù, oggi 31 Luglio 2011

L’organizzazione armata della NATO è entrata con i suoi elicotteri nelle strade di Benghazi e sta uccidendo civili che dimostrano a favore del governo legittimo di Ghadafi. Testimoni dicono che Benghazi si sta trasformando in un mattatoio perché gli elicotteri NATO volano sulle strade e assassinano coloro che vi si trovano.

Ribelli NATO in combattimento a Benghazi, oggi 31 Luglio 2011

Da Caracas il presidente venezuelano Hugo Chavez ha condannato il “barbaro bombardamento illegale” della Nato alle installazioni della tv statale libica. Il portavoce dell’Alleanza atlantica in Libia, Roland Lavoie, ha reso noto che gli aerei della Nato hanno effettuato un attacco “di precisione” alle antenne paraboliche che sono utilizzate dalla tv libica per le trasmissioni satellitari. Risulta sempre più evidente che le informazioni reali sulle atrocità commesse dai ribelli golpisti hanno bucato la censura dei media occidentali che nella giornata di oggi hanno oscurato quasi totalmente ciò che accade per davvero in Libya.

Libya: ora sommosse a Benghazi, oggi 31 Luglio 2011

Attraverso blog, twitter, youtube e altri social network (in genere strumento della propaganda filo Nato) oltreché attraverso la tv satellitare di stato e le radio libiche il popolo della Libia mostra la sua fiera resistenza ed è sempre più stretta attorno al suo leader Moammar al Ghadafi.

Ora è chiaro quale sia il ruolo della NATO, proteggere chi voleva un colpo di stato. Ieri le tribù dei Warfala e le truppe di Yunis si sono sollevate perché gli estremisti  di  Al Qaeda stavano decapitando libici della tribù dei Warfala e per il recente assassinio del generale Yunis.

La NATO ha dimostrato chiaramente ciò che è e chi sostiene (estremisti islamici, cioè Al Qaeda e mercenari) e che ha tutto il paese contro, come dimostrato in molteplici manifestazioni.

La Pravda http://english.pravda.ru/opinion/columnists/31-07-2011/118622-libya_nato-0/ ha oggi affermato :”E ‘ormai ovvio che in Libia, la Nato ha oltrepassato ogni regola, ha violato il diritto internazionale, ha infranto la Convenzione di Ginevra, ha violato le convenzioni diplomatiche, ha insultato l’Organizzazione delle Nazioni Unite e soprattutto, ha violato anche il proprio mandato.”

by gilguysparks

_______________________________________________________________________________

La Haine

Advertisements