• Presidenti americani e consumo di marijuana
    da Kwame Atoapem (trad. levred)

Cerchiamo di smetterla di nasconderci dietro la marijuana per suggerire che Nana Addo non può guidare il Ghana. In questo momento del nostro sviluppo nazionale abbiamo bisogno di un Visionario e di qualcuno impegnato a portare il Ghana alla fase successiva.
Nel campo attuale dei potenziali candidati per la salvezza del Ghana si posiziona Akuffo Addo.

http://buelahman.files.wordpress.com/2009/08/wag3420.jpg

Prima che la proibizione della marijuana cominciasse alla fine degli anni ’30, molte persone, tra cui alcuni dei nostri leaders degli Stati Uniti coltivavano la cannabis per una varietà di ragioni. E ‘abbastanza noto che la cannabis ha migliaia di usi industriali, ed è stata coltivata per migliaia di anni. Mentre semplicemente far crescere la cannabis è ben lungi dall’essere la prova che qualcuno la ha fumata, ci sono ancora prove che mostrano che molti di coloro che sarebbero stati presidenti degli Stati Uniti ne hanno goduto per attività ricreative e usi medicinali.

George Washington
Washington regolarmente fumava marijuana per alleviare il dolore dei suoi denti sofferenti. Il diario di Washington racconta i suoi sforzi per coltivarla meglio e migliorare i suoi raccolti di marijuana.

Thomas Jefferson
Jefferson è cresciuto nella sua piantagione di cannabis e contrabbandò semi di canapa cinese in America. Inoltre si ritiene abbia dato speciali miscele di fumo come doni personali ed è per questo che è parte della lista.


James Madison
Madison ha osservato una volta che la canapa ha dato a lui l’intuizione di creare una nazione nuova e democratica.

James Monroe
Monroe iniziato a fumare come ambasciatore in Francia e ha continuato fino all’età di 73 anni.

Andrew Jackson
Jackson è stato documentato abbia fumato cannabis e sigari di tabacco assieme alle truppe che guidava.

Zachary Taylor
Come Andrew Jackson, Taylor si dice che abbia fumato con le sue truppe in una o più delle tante guerre nelle quali si era trovato.

Franklin Pierce Oil
Proseguendo un tema popolare dell’epoca, anche Pierce fumava con le sue truppe mentre era generale nella Guerra Messicano-Americana. In una lettera alla sua famiglia, dice la cannabis è “l’unica cosa buona” nella guerra.

Abraham Lincoln
Citazioni (vere e false) sulla canapa che Lincoln apprezzava sono in tutta Internet. Mentre alcuni dibattono se Lincoln abbia sfumazzato, molte fonti puntano al si.

John F. Kennedy
Strette conoscenze dicono che Kennedy usava cannabis regolarmente per controllare il suo mal di schiena (anche durante il suo mandato) e in realtà pianificava la legalizzazione della marijuana durante il suo secondo mandato.

marijuana-not-just-for-hippiesJimmy Carter
Insieme con i suoi sforzi per legalizzare la marijuana, alcuni dicono che Carter ha anche ospitato
molti fumatori di marijuana che affollavano gli eventi alla Casa Bianca. Questo porta la maggior parte a ritenere che Carter la abbia provata, almeno, ad un certo punto della sua vita.

George-W-Bush
Bush ha pubblicamente rifiutato di rispondere alla domanda sulla marijuana. E ‘stato poi colto a dire che si era rifiutato di parlarne “perché non volevo che qualche ragazzino facesse quello che io ho provato”.

Bill Clinton
Clinton è noto che abbia dichiarato che fumava, ma “non aspirava”.
E’ noto che piegasse la verità ogni tanto, così anche lui è nella lista.

Barack Obama
Anche se si è preso gioco delle volontà americane di voler legalizzare la marijuana, Obama è stato molto aperto sul suo fumare marijuana in passato, dicendo che una volta ha aspirato frequentemente. Quello era il punto “.

No, you can’t!

Il 30 per cento dei 44 presidenti degli Stati Uniti si ritiene abbiano fumato marijuana per scopi ricreativi e/o medici. Mentre una media di circa il 40% di persone ammettono di fumare marijuana, è ancora un fatto interessante da tenere a mente quando è in corso il dibattito sulla questione circa l’uso della marijuana negli Stati Uniti e nel Ghana quanto a ciò.
I Presidenti della più grande nazione sulla terra utilizzavano marijuana e utilizzano marijuana.

Nei circoli medici c’è un forte movimento per legalizzare l’uso di marijuana. Ancora una volta vorrei ribadire che la smettano di nascondersi dietro la marijuana per suggerire che Nana Addo non può guidare il Ghana. In questo momento del nostro sviluppo nazionale abbiamo bisogno di un visionario e qualcuno impegnato a portare il Ghana alla fase successiva. Nel campo attuale dei potenziali candidati alla salvezza del Ghana sta Akuffo Addo.

Fonte: http://www.modernghana.com/news/349914/1/american-presidents-and-marijuana-use.html