“Per quanto critiche possano essere la situazione e le circostanze in cui vi trovate, non disperate; è proprio nelle occasioni in cui c’è tutto da temere che non bisogna temere niente; è quando siamo circondati da pericoli di ogni tipo che non dobbiamo averne paura; è quando siamo senza risorse che dobbiamo contare su tutte; è quando siamo sorpresi che dobbiamo sorprendere il nemico.” (Sun Tzu -L’arte della guerra)

“Nella società degli spettacoli il vero non è che un momento del falso”
(Guy Debord)

“Ci siamo seduti dalla parte del torto perchè tutti gli altri posti erano occupati” (Bertold Brecht)


_______________________________________________________________________________

  • 207° giorno di guerra contro il popolo libico
    [11.10.2011] di GilGuySparks

Sirte che si voleva cadesse per l’ennesima volta nello scorso fine settimana, non è caduta sotto i colpi dell’offensiva pesantissima delle forze Nato e delle alleate milizie islamiste per imporre un colpo di stato contro il volere del popolo libico che resiste nonostante le condizioni di estrema difficoltà.
A Bani Walid i golpisti appoggiati dalle potenze della Nato guadagnano pesanti perdite negli ultimi giorni di assedio, costretti dalla resistenza a ritirate ‘strategiche’ mortifere. Per venerdì 14 ottobre si prevede una offensiva su vasta scala della resistenza.

Il terrorista islamista, comandante militare di Tripoli, Abdel Hakim Belhaji dopo due attentati alla sua vita ,negli ultimi dieci giorni non appare più in pubblico. Su ogni esponente del CNT politico o militare gravano pesanti taglie, vivi o morti; la resistenza ha diramato un ultimatum che scadrà giovedì 13 ottobre rivolto agli uomini del CNT in posizioni di comando civile o militare, essi saranno obiettivi privilegiati delle azioni dei commandos della resistenza ovunque essi si trovino: che si arrendano o verranno passati per le armi. Anche Jibril ha subito almento due tentativi di assassinio tra Tripoli e Benghasi e si prepara a consumare l’ultimo capitolo della faida interna tra le diverse fazioni del CNT richiamando dal fronte di Sirte 200 uomini a lui fedeli.

  • Tragiche trappole e inganni per i pro-NATO a Sirte e a Bani Walid

10 Ott, 2011

La resistenza a Sirte è riuscita ad attirare un’orda di islamisti-NATO dentro edifici riempiti di esplosivi comandati da detonatori a distanza. La resistenza non ha dovuto far altro che farli saltare interamente per eliminarli.

A Bani Walid l’agenzia di stampa francese AFP dà voce ad un terrorista che riporta che, sorprendentemente, sono stati in grado di muoversi verso il centro di Bani Walid tra gli applausi di benvenuto da parte di molte persone in abiti civili. Ma improvvisamente entrambi gli uomini e le donne hanno cominciato a sparare all’impazzata. I loro veicoli sono stati colpiti da missili con rilevamento termico. Il terrorista ha detto che è stato un “vero massacro” e hanno dovuto lasciare molti dei loro feriti in battaglia in una ritirata disperata.

http://resistencialibia.info/?p=1279

http://allainjules.com/2011/10/11/libye-les-dernieres-nouvelles-du-front-11-10-2011/

L’ospedale di Zawiyah ha ricevuto i corpi di 30 terroristi uccisi in Beni Walid.

______________________________________________________________________

  • TeleSur Venezuela: Colonna di rinforzi lealisti di Gheddafi per difendere Sirte
    [10.10.2011]___________________________________________________________________________
  • Il segretario della NATO dice che la campagna militare è stato un “successo”

10 Ott, 2011
Libia – Il paese più prospero dell’Africa distrutto, oltre 70 000 morti di cui 23 000 ribelli, migliaia di mutilati e feriti gravi, le infrastrutture costruite in 40 anni di lavoro per l’edilizia abitativa, porti, aeroporti, fabbriche, autostrade, telecomunicazioni, uffici, scuole, università, ospedali, … distrutti, distrutta l’unità nazionale, una guerra civile che durerà anni, negozi saccheggiati, armi nelle mani di gruppi terroristici, decine di migliaia di profughi civili, molti pozzi petroliferi e gli oleodotti colpiti, terrore contro la popolazione civile, migliaia di bambini uccisi, feriti o traumatizzati, persecuzioni a morte per motivi razziali o politici, migliaia di prigionieri torturati e imprigionati senza garanzia, pericolosi terroristi di Al Qaeda in posizioni di leadership, odio tra clan e tribù prima insieme, perdita di migliaia di professionisti e tecnici uccisi o fuggiti, e così via. Questo è per la NATO un “successo” completo.

http://resistencialibia.info/?p=1268

  • Day 207: 11. october 2011. Libya news  da S.O.S. LIBIA

06h / La  brigata Hassadi e Salabi stanno conducendo attacchi contro i civili di Sirte! Entrambi sono quotati ufficialmente come terroristi di Al Qaeda dalle organizzazioni della rete! La NATO sta aiutando Al Qaeda con raid aerei (che colpiscono la maggior parte civili)
05h / ieri il leader del CNT, Mahmud Jibril, ha ritirato “tutti i combattenti a lui fedeli” dal teatro di Sirte, dicendo “non aveva senso sacrificare 200 combattenti per una vittoria di un minuto su Al Jazeera”. Jibril, che recentemente è sopravvissuto ad un attentato in cui sono stati uccise sette delle sue guardie del corpo, si dice anche che abbia dato l’ordine di ritiro per salvare i suoi uomini per una battaglia imminente tra fazioni del CNT. Secondo la stessa fonte nsnbc “un anonimo dell’Intelligence Agency degli Stati Uniti ha avvicinato i leader del CNT suggerendo la divisione della Libia in uno stato del nord e del sud, che fornirebbe il contesto necessario diplomatico per portare “le truppe di peace keeping dell’ONU” in Libia. nsnbc sta attualmente valutando se una qualsiasi di queste proposte sono state discusse dall’Unione Africana.
04 / A GHERYAN forze libiche hanno attaccato con successo un complesso militare industriale che era stato fortemente difeso da truppe di paesi della NATO e del Qatar. La missione è riuscita con la distruzione delle principali installazioni militari che sono state usate dalla NATO. [Christof Lehmann NSNBC]

http://libyasos.blogspot.com/p/news.html