• Hermann Morris: la sollevazione della Libia

[datato 14.10.2011 ma si riferisce a fatti avvenuti il 13 ottobre o per pochi avvenimenti a fatti accaduti nei giorni immediatamente precedenti]
trad. Levred per GilGuySparks

C’erano violenti combattimenti durante tutto il giorno nella città di Tripoli e in molti quartieri. La resistenza verde ha combattuto contro i ribelli al centro della città.
Durante  questi fatti la brigata Zintan del CNT ha ucciso decine di combattenti della brigata del CNT di Belhaj e ci sono stati pesanti scambi tra loro. La brigata di Belhaj ha giurato che si vendicherà. I ribelli sono arretrati verso l’area del porto della città, alcuni della resistenza verde si sono vestiti come i ribelli ed sono entrati nell’area del porto, poi hanno piazzato molti esplosivi  e numerosi ribelli sono morti.
Durante la stessa giornata false notizie dell’arresto di Moutassim ( figlio di Gheddafi) hanno portato i ribelli a celebrare a Tripoli, 7 ribelli sono morti e 64 sono stati feriti dal fuoco delle celebrazioni. Le persone lungo la città si lamentano delle orribili condizioni di vita e c’è una parola che corre in città che ci sarà una sollevazione maggiore il 14 ottobre.

Sirte –  La città di Sirte ora appare come una moderna Stalingrado. Tutti gli edifici sono bruciati e distrutti, chiari effetti delle campagne di bombardamento giornaliero sono visibili. Centinaia di civili di Sirte sono state decapitate dai ribelli del CNT e loro hanno usato asce per uccidere civili. La città di Sirte è stata bombardata di continuo dai ribelli con fuoco da lunga gittata di razzi grad e da mortai. La resistenza libica ha deciso di permettere ai ribelli di entrare molto profondamente all’interno della città per poi lì intrappolarli. I ribelli hanno proceduto ad entrare nella parte orientale della città, poi la resistenza Verde è emersa dai tunnel e ha circondato i ribelli e li ha attaccati da ogni parte. La resistenza verde stima ci fossero 1600 ribelli morti e 800 feriti. I media hanno confermato che 700 ribelli sono morti e che [quelli vivi] hanno fatto una ritirata disorganizzata da ogni parte di Sirte; una gran quantità di armi dei ribelli sono state catturate dalla resistenza Verde e due comandanti dei ribelli sono stati uccisi. Un edificio magazzino era una trappola esplosiva e i ribelli ci sono entrati per saccheggiarlo, ma è esploso uccidendo molti ribelli. Circa 2000 donne cecchino stanno sorvegliando il centro della città, i cecchini sono interamente formati da donne mentre gli uomini stanno combattendo le battaglie in strada.

Bani Walid
La resistenza Verde di Bani Walid ha sconfitto i ribelli nel deserto e 150 ribelli sono morti nelle periferie, loro sono stati colpiti da 3 missili e i ribelli si sono ritirati velocemente. Un comandante molto noto della resistenza Verde è morto nell’operazione, la resistenza Verde di Bani Walid ha anche liberato Ain Zara.

Sabha
La città di Sabha dopo l’uccisione del loro leader traditore, loro hanno liberato il 75% della città ed ora il 75% è sotto il controllo della resistenza Verde; la  gente di Sabha sta combattendo ora per liberare il rimanente 25% sotto il controllo dei ribelli. La resistenza di Sabha ha piazzato esplosivo attorno ad un camioncino con un missile Scud e quando i ribelli hanno provato a prendere il camioncino, è esploso uccidendone 15 e ferendone numerosi.

Misrata
La gente di Misurata ha paura e terrore di ogni consegna di armi a Misurata. L’arrivo odierno di nuove armi al porto è stata ancora una volta la scintilla che ha spinto una brigata rivale [dei ribelli] a conbattimenti interni, pesanti combattimenti sono proseguiti al porto per tutto il giorno mentre nessun accordo veniva raggiunto per la divisione dei rifornimenti di armi. Inoltre Misurata ha rifiutato i feriti che provenivano dal fronte di Sirte mentre l’ospedale andava a riempirsi completamente.

Libia news
La resistenza libica ha liberato la città di Daraj nei pressi di Ghadames e i ribelli sono fuggiti da lì.
Abdul Jalil non è arrivato a Sirte al momento.
Moutassim ha parlato alla radio di Bani Walid e ha detto che sta bene e che sta continuando la resistenza a Sirte.

Tunisia
La gente del sud della Tunisia hanno fatto una vasta protesta contro i ribelli e ne hanno uccisi molti, hanno bruciato le bandiere dei ribelli dopo che i ribelli avevano ucciso un tunisino e bruciato una bandiera della Tunisia sul suolo tunisino.
Dei tunisini sono entrati, sostenuti dalle tribù di Zuwara, per combattere i ribelli di Zuwara.

General news
I ribelli del CNT hanno distrutto e saccheggiato le ambasciate di Syria e di Algeria.
I ribelli del CNT hanno riconosciuto i Consigli Nazionali di Transizione di entrambe, Syria e Algeria. Il leader di Al-Qaeda, al Zawahiri si è congratulato con il CNT e ha incitato per una guerra in Algeria. Molti dei suoi seguaci nel CNT stanno seguendone l’esempio, il recente cambio di politica sull’Algeria è una chiara indicazione a continuare il conflitto là.

La tribù Tuareg del Mali ha dichiarato il suo sostegno al governo della Jamahiriya e alla bandiera Verde; e ha inviato una vasta forza in Libia. Molti volontari del mondo mussulmano e arabo sono arrivati in Libya per combattere i ribelli del CNT e la Nato. La guerra in Libia sta avendo un escalation in una guerra regionale con implicazioni profonde.

http://www.youtube.com/user/108morris108

Advertisements