• Resistenza Libica [15.11.2011]

ALGERIA ISP / Zawiyah – 40 ribelli sono morti ad Al Zawiyah
Secondo Zangetna  a Zawiyah c’erano pesanti combattimenti tra i mujaheddin della tribù Warchfana, aiutati da altre tribù, contro i ribelli. Il saldo è di 40 ribelli uccisi a Zawiyah. L’Esercito della Resistenza del verde ha requisito diversi pick-up e munizioni. I combattenti dell’Esercito di Liberazione, hanno avuto 10 soldati feriti.

http://www.algeria-isp.com/depeches/politique-libye/201111-D1631/libye-rebelles-tues-zawiya-warchfana-novembre-2011.html

– Secondo Zengtena oggi, a seguito di violenti scontri, i combattenti dell’Esercito di Liberazione della Libia, hanno liberato 200 prigionieri leali alla guida, Maoummar Gheddafi dal carcere di El verde Asabea.

http://libyasos.blogspot.com/p/news.html?spref=tw

ALGERIA ISP/ Secondo quanto riporta 7 Days News, l’Esercito di Liberazione della Libia ha rivendicato l’operazione di sabotaggio di un centro petrolifero. “La rabbia degli orfani di Sirte”. Hanno attaccato la piattaforma petrolifera Zawiyah in sincronia con gli eventi di Warchfana. La raffineria è stata attaccata con razzi. Questo è semplicemente un messaggio a coloro che pensano che il petrolio è lontano dalla resistenza della Libia.

http://www.algeria-isp.com/actualites/politique-libye/201111-A7092/libye-armee-liberation-libye-revendique-attaque-contre-plateforme-petroliere-zawiya-novembre-2011.html

Tripoli – Nessuno si fida dell’altro qui. Quelli di Misrata, quelli di  Zintan,  i berberi  … stanno tutti dicendo che non cederanno le armi, perché hanno tutti troppo paura gli uni degli altri. I traditori del CNT potrebbero anche dare la colpa della mancanza di educazione tra molti dei combattenti e, allo stesso tempo, della mancanza di opportunità. Non avranno niente di meglio da fare che andare in giro armati di tutto punto, tranne che trovare un lavoro decente. Ho paura che la nuova amministrazione consisterà letteralmente nel comprare le armi dai soldati.

http://libyasos.blogspot.com/p/news.html?spref=tw

–  I rifugiati provenienti da Bani Walid, Abu Salim, Tawarga, Sirte – ex roccaforti di Gheddafi – si trovano ad affrontare condizioni molto dure e abusi, che peggiorano nel caso della gente nera. Libia potrebbe diventare come l’Afghanistan a breve termine. La situazione nella capitale della Libia in questo momento è catastrofica.


– Libia: i ribelli libici  hanno rubato auto nuove e le hanno trasferite attraverso l’Egitto e fatte arrivare in Palestina a Gaza e poi le hanno vendute a prezzi stracciati ai palestinesi.

http://www.algeria-isp.com/actualites/politique-libye/201111-A7090/libye-des-voitures-neuves-libyennes-volees-elle-sont-vendues-ghaza-palestine-novembre-2011.html

– Mustafa Abdul-Jalil e Mahmoud Jibril hanno preparato il terreno per la conquista della NATO dal 2007.
-> http://libyasos.blogspot.com/2011/11/mustafa-abdul-jalil-and-mahmoud-jibril.html