• Uomini armati e mascherati attaccano un leader indio brasiliano con una esecuzione shock

    Il sito web Survival segue lo sviluppo di notizie dal Brasile, dove uomini armati e mascherati hanno giustiziato oggi un leader religioso indio di fronte alla sua comunità.Uomini armati hanno circondato Gomes Nisio, ordinando alla sua comunità di giacere a terra. I testimoni dicono che è stato colpito alla testa, al torace, alle braccia e alle gambe. Il corpo del cinquantanovenne è stato poi portato via.Si crede che Gomes fosse l’obiettivo principale di questo attacco, anche se ci sono rapporti non confermati di bambini rapiti e di una donna che è stata uccisa. Era il leader di un gruppo di Indios Guaranì, 60 dei quali erano tornati in una parte delle loro terre ancestrali nello stato meridionale del Mato Grosso del Sud, all’inizio di novembre, dopo essere stati sfrattati dagli allevatori di bestiame.

Nísio Gomes, a Guarani shaman shot dead by gunmen, in a photo taken just two days ago.Nisio Gomes, uno sciamano Guarani ucciso da uomini armati, in una foto scattata appena due giorni fa. Survival

I membri della comunità dicono che questa non è la prima volta che vengono aggrediti dal loro ritorno, e che uomini armati stavano girando attorno alle strade del loro campo da mercoledì.

Un indio Guaranì ha detto: ‘Noi resteremo nel campo. Noi moriremo tutti qui. Non lasceremo la nostra terra ancestrale ‘.

L’uccisione di Nisio Gomes ha paralleli sorprendenti con quella di Marcos Veron, leader guaranì, assassinato dai dipendenti di un allevatore brasiliano nel 2003.

Il direttore di Survival, Stephen Corry, ha dichiarato oggi, ‘Sembra che gli allevatori non saranno felici fino a quando non avranno cancellato i Guaranì. Questo livello di violenza sostenuta era comune nel passato e ha portato all’estinzione di migliaia di tribù. E’ assolutamente vergognoso che il governo brasiliano permetta che continui fino ad oggi.

http://www.survivalinternational.org/news/7887

  • “Su voz no ha sido silenciada”  ‘La sua voce non è stata messa a tacere.’

In questa intervista emozionante, la figliastra di Marcos Veron, racconta a  Fiona Watson investigatrice di Survival,  come ha visto il suo patrigno venir ucciso. Alla fine, la vedova di Verón arriva perfino ad abbracciare Fiona.

The Guarani will never forget the brutal murder of their leader Marcus Veron. http://www.survivalinternational.org/tribes/guarani

The Guarani were one of the first peoples contacted after Europeans arrived in South America around 500 years ago.

For the Guarani, land is the origin of all life. But violent invasions by ranchers have devastated their territory and nearly all of their land has been stolen.

Guarani children starve and their leaders have been assassinated. Hundreds of Guarani men, women and children have committed suicide.

In this emotional interview, Guarani leader Marcos Verón’s daughter-in-law tells Survival researcher Fiona Watson how she saw him killed. At the end, Verón’s widow comes up to embrace Fiona.

http://www.youtube.com/watch?v=feTebHz4g4A

_________________________________________________________________________________________

  • Masked gunmen attack Brazilian Indian leader in shock execution 18 November

Nísio Gomes, a Guarani shaman shot dead by gunmen, in a photo taken just two days ago.© Survival

Survival has developing news from Brazil, where masked gunmen have today executed an Indian religious leader in front of his community.

Gunmen surrounded Nísio Gomes, ordering his community to lie on the ground. Witnesses say he was shot in the head, chest, arms and legs. The 59-year-old’s body was then driven away.

Gomes is believed to have been the main target of this attack, although there are unconfirmed reports of children being kidnapped and a woman being killed.

He was the leader of a group of Guarani Indians, 60 of whom returned to part of their ancestral land in the southern state of Mato Grosso do Sul at the start of November, after being evicted by cattle ranchers.

Members of the community say this is not the first time they have been attacked since their return, and that gunmen had been circling their roadside camp since Wednesday.

One Guarani Indian said, ‘We’ll stay on the camp. We’ll all die here. We will not leave our ancestral land.’

The killing of Nísio Gomes has startling parallels to that of Marcos Veron, a Guarani leader murdered by employees of a Brazilian rancher in 2003.

Survival’s Director Stephen Corry said today, ‘It seems like the ranchers won’t be happy until they’ve eradicated the Guarani. This level of sustained violence was commonplace in the past and it resulted in the extinction of thousands of tribes. It is utterly shameful that the Brazilian government allows it to continue today.’

http://www.survivalinternational.org/news/7887

____________________________________________________________________________