• Jalili in Russia per discutere l’incidente del drone

[12.12.2011] trad. di Levred per GilGuySparks

[Segretario del Supremo Consiglio iraniano di sicurezza nazionale, Saeed Jalili]

Il Segretario del Supremo Consiglio iraniano di sicurezza nazionale, Saeed Jalili, è a Mosca per discutere con funzionari russi la recente violazione dello spazio aereo iraniano da parte di un drone americano da ricognizione.
L’alto funzionario iraniano è lì anche per discutere del programma nucleare di Teheran con i funzionari russi, lo ha riferito il Tehran Times.

Un’unità di guerra elettronica dell’esercito iraniano ha portato giù con successo un velivolo stealth RQ-170 Sentinel degli Stati Uniti con danni minimi domenica 4 Dicembre, 2011. L’aereo stava volando sopra la città di Kashmar nell’Iran nord-orientale, a circa 225 chilometri (140 miglia) di distanza dal confine afghano.

Il 6 dicembre, due funzionari degli Stati Uniti, parlando in condizione di anonimato, hanno confermato alla CNN che il drone era parte di una missione di ricognizione della CIA, che coinvolgeva la comunità dell’intelligence americana di stanza in Afghanistan.

Hanno sostenuto che la capacità di ricognizione del drone RQ-170 Sentinel ha consentito di raccogliere informazioni dall’interno dell’Iran, volando lungo il confine afgano con la Repubblica islamica.

L’RQ-170 è un aereo stealth senza pilota, progettato e sviluppato dalla società Lockheed Martin.

L’Iran ha annunciato che intende effettuare il reverse engineering* sul velivolo, [la tecnologia stealth] del quale è simile nella progettazione a quella di un bombardiere, il B-2 stealth dell’Air Force statunitense.

Teheran dice che la missione del drone spia statunitense è stata un “atto ostile”, aggiungendo che sarà presentata una denuncia alle Nazioni Unite sulla violazione della sovranità sul suo spazio aereo da parte del velivolo che raccoglieva informazioni di intelligence.

US RQ-170 Sentinel stealth aircraft

L’Ambasciatore iraniano presso le Nazioni Unite, Mohammad Khazaei, l’8 dicembre ha invitato l’organismo mondiale a condannare le mosse aggressive degli Stati Uniti contro la Repubblica islamica rispetto al drone da ricognizione che ha violato lo spazio aereo iraniano.

Ha fatto un appello in una lettera inviata al segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon, al Presidente dell’Assemblea Generale, Nassir Abdulaziz Nasser, e  a Vitaly Churkin, ambasciatore delle Nazioni Unite della Russia che detiene il turno di presidenza del Consiglio di sicurezza a dicembre.

Nel frattempo, il ministero degli Esteri iraniano ha convocato l’ambasciatore svizzero, che rappresenta gli interessi statunitensi nel paese, e l’ambasciatore afgano per condannare la violazione degli Stati Uniti dello spazio aereo iraniano.

http://presstv.com/detail/215329.html

[*L’ingegneria inversa (spesso si usa il termine inglese reverse engineering) è il processo di prendere qualcosa (un dispositivo, un componente elettrico,un meccanismo, un software, ecc.) e analizzarne in dettaglio il funzionamento, solitamente con l’intenzione di costruire un nuovo dispositivo o programma che faccia la stessa cosa, magari anche in un modo migliore e più efficiente, senza in realtà copiare niente dall’originale; ovvero ha il compito di realizzare un secondo dispositivo, componente o programma in grado di interfacciarsi con il primo]

*****************************************************************************

  • Jalili in Russia to discuss drone incident

[Mon Dec 12, 2011]

Secretary of Iran’s Supreme National Security Council Saeed Jalili is in Moscow to discuss with Russian officials the recent violation of Iranian airspace by a US reconnaissance drone.

The senior Iranian official is also due to debate Tehran’s nuclear program with Russian officials, the Tehran Times reported.

Iranian Army’s electronic warfare unit successfully brought down a US RQ-170 Sentinel stealth aircraft with minimal damage on Sunday, December 4, 2011. The aircraft was flying over the northeastern Iran city of Kashmar, some 225 kilometers (140 miles) away from the Afghan border.

On December 6, two US officials, speaking on condition of anonymity, confirmed to CNN that the drone was part of a CIA reconnaissance mission, involving the US intelligence community stationed in Afghanistan.

They claimed the reconnaissance capability of the RQ-170 Sentinel drone enabled it to gather information from inside Iran by flying along Afghanistan’s border with the Islamic Republic.

The RQ-170 is an unmanned stealth aircraft designed and developed by the Lockheed Martin Company.

Iran has announced that it intends to carry out reverse engineering on the aircraft, which is similar in design to a US Air Force B-2 stealth bomber.

Tehran says that the US drone spy mission was a “hostile act,” adding that it will lodge a complaint with the United Nations over the violation of its air sovereignty by the intelligence gathering aircraft.

Iranian Ambassador to the United Nations Mohammad Khazaei on December 8 called on the world body to condemn US aggressive moves against the Islamic Republic with respect to the reconnaissance drone that violated the Iranian airspace.

He made the plea in a letter sent to UN Secretary General Ban Ki-moon, General Assembly President Nassir Abdulaziz a-Nasser, and Vitaly Churkin, Russia’s UN ambassador who holds the rotating Security Council presidency for December.

Meanwhile, Iran’s Foreign Ministry has summoned the Swiss ambassador, who represents US interests in the country, and the Afghan ambassador to condemn the US violation of Iranian airspace.

HMV/HGH

http://presstv.com/detail/215329.html

___________________________________________________________________________

_____________________________________________________________________________