Tag

[21.03.2012]  trad. di Levred per GilGuySparks

Cosa fareste se vi foste imbattuti in qualcuno per strada che non aveva avuto nulla da mangiare per diversi giorni? Dareste a quella persona qualcosa da mangiare? Bene, la prossima volta che avrete un tale impulso, dovrete verificare se è ancora legale sfamare i senza tetto nel luogo in cui vivete.
Purtroppo, dar da mangiare ai senza tetto è stato vietato nelle principali città in tutta l’America. Altre città che non lo hanno vietato completamente hanno posto così tanti requisiti a coloro che vogliono dar da mangiare ai senza tetto (acquisizione di costosi permessi, seguire corsi di preparazione degli alimenti, ecc) che sfamarli è diventato “fuori portata” per la maggior parte delle persone medie.

In alcune città stanno prendendo questi provvedimenti, perché sono preoccupati dei “rischi per la salute” [connessi] al cibo che viene distribuito da “benefattori” comuni. Altre città stanno approvando queste leggi, perché non vogliono che persone senza fissa dimora affluiscano nel centro città, dove sanno che saranno sfamate. Ma in un momento in cui povertà e dipendenza dal governo stanno aumentando a livelli senza precedenti, è davvero una buona idea vietare alla gente di aiutare coloro che stanno male?
Questo è solo un altro esempio che mostra che il nostro paese è sotto il comando di maniaci del controllo. Sembra che ci sia questa idea là fuori che è compito del governo prendersi cura di tutti e che nessuno dovrebbe nemmeno provarci.
Ma vogliamo davvero avere una nazione nella quale si deve ottenere il permesso del governo prima di fare del bene al prossimo? Non è come se il governo avesse “salvato” queste persone senza fissa dimora.

I rifugi per i senza tetto in tutta la nazione respingono persone ogni notte perché non hanno più spazio. Ci sono molte persone senza tetto che hanno la fortuna solo di rimanere vive, notte dopo notte, durante l’inverno.
A volte un panino al momento giusto o una tazza di brodo caldo può fare un mondo di differenza per una persona senza fissa dimora. Ma molte città degli Stati Uniti hanno deciso che sfamare i senza tetto è una tale minaccia che preferiscono dedicare risorse alle forze dell’ordine per fare in modo che ciò non accada.
Questo è così contorto. In America oggi, è necessario un “permesso” per fare quasi tutto. Pensavamo di essere una terra delle libertà, ma in questi giorni i burocrati governativi hanno trasformato i nostri diritti in “privilegi” che possono revocare in qualsiasi momento.

Di seguito sono riportate alcune delle principali città degli Stati Uniti che hanno tentato di vietare la distribuzione di cibo ai senza fissa dimora ….

Philadelphia

Il sindaco Nutter ha recentemente vietato di sfamare i senza tetto in molte zone di Philadelphia, dove è noto si riuniscano i senza tetto….

“Il sindaco di Philadelphia, Michael Nutter, ha annunciato il divieto di dar da mangiare al gran numero di senza tetto e di affamati presso il Benjamin Franklin Parkway e nelle sue vicinanze. Il sindaco Nutter sta imponendo il divieto di dar da mangiare ad un gran numero di persone nei parchi della città, tra cui il Parco dell’Amore e il Ben Franklin Parkway, dove non è raro per i gruppi di solidarietà offrire cibo gratuitamente.
Nutter dice che le distribuzioni di cibo difettano sia per condizioni sanitarie e sia per dignità.”

Orlando

Lo scorso giugno, un gruppo di attivisti giù a Orlando, in Florida, è stato arrestato dalla polizia per aver sfamato i senza tetto a dispetto di un’ordinanza cittadina

“Durante la scorsa settimana, dodici membri del gruppo di attivisti [che distribuiscono] prodotti alimentari, Food Not Bombs, sono stati arrestati a Orlando per aver dato cibo gratuito a gruppi di persone senza fissa dimora in un parco del centro. Essi hanno agito in spregio di una controversa ordinanza cittadina che ingiunge ai gruppi che distribuiscono cibo ad un gran numero [di persone] il permesso in parchi a due miglia dal centro della città. Ad ogni gruppo sono consentiti solo due permessi di parcheggio all’anno; Food Not Bombs ha già superato il limite. Essi hanno allestito il loro magro buffet al lago Eola sapendo che probabilmente sarebbero stati, come conseguenza, arrestati.


Houston

Giù a Houston, ad un gruppo di Cristiani è stato recentemente vietato di distribuire cibo ai senza tetto, e gli fu detto che probabilmente non sarebbe stato concesso loro il permesso di farlo in futuro, anche se ne avessero fatto richiesta

“Bobby e Amanda Herring hanno trascorso più di un anno a somministrare cibo a persone senza fissa dimora nel centro di Houston ogni giorno. Li hanno nutriti, non hanno lasciato alcuna immondizia e hanno donato pasti caldi pacificamente senza commettere un solo crimine, ha riferito Bobby Herring.
Ciò si è concluso due settimane fa, quando la città ha interrotto la loro opera “Sfama un amico” per mancanza di un permesso. E i funzionari della città dicono che la coppia, molto probabilmente, non sarà in grado di ottenerne uno.
“Noi non sappiamo realmente ciò che vogliono, sappiamo solo che non ci vogliono laggiù a sfamare la gente”, ha detto Bobby Herring, un rapper cristiano che va sotto il nome d’arte Tre9.

Dallas

Anche Dallas ha adottato una legge che limita fortemente la possibilità di singoli ed enti religiosi di sfamare i senza tetto

“Un ente religioso della zona di Dallas ha citato in giudizio la città riguardo ad un’ordinanza sul cibo che limita il gruppo nella distribuzione di pasti ai senza tetto.
I tribunali hanno respinto la richiesta di Dallas di un giudizio sommario la settimana scorsa, dicendo che il caso, sollevato dal parroco Don Hart […] potrebbe effettivamente essere una violazione del libero esercizio della religione, in quanto protetto dal Texas Religious Freedom Restoration Act, lo ha riferito il blog Religion Clause.
Nella richiesta presentata al tribunale, i dirigenti dell’ente religioso sostengono che la loro fede cristiana richiede loro di condividere i pasti con i senza tetto (Gesù lo fece!) e che il requisito che anche chiese e associazioni di beneficenza debbano fornire servizi igienici, lavandini, personale qualificato e l’autorizzazione della città, impedisce loro di farlo.

Las Vegas

Qualche anno fa, Las Vegas è diventato la prima grande città statunitense ad approvare una legge che vieta in particolare di sfamare persone senza fissa dimora ….

“Las Vegas, la cui popolazione di senza tetto è raddoppiata negli ultimi dieci anni fino a circa 12.000 persone in città e nelle vicinanze, si unisce a numerose altre città in tutto il paese che hanno adottato o preso in considerazione ordinanze per limitare la distribuzione di pasti di beneficenza nei parchi. La maggior parte hanno limitato il tempo e il luogo di tali distribuzioni, sperando di scoraggiare le persone senza fissa dimora dal radunarsi e, dal punto di vista dei funzionari, dal rovinare gli sforzi per abbellire centri storici e quartieri. Ma l’ordinanza di Las Vegas è ritenuta la prima a rendere esplicitamente un reato sfamare “gli indigenti”.

Tale legge è stata successivamente bloccata da un giudice federale e da allora molte città degli Stati Uniti sono state molto attente a non menzionare il termine “indigenti” o “senza tetto” nelle leggi che approvano allo scopo di vietare la distribuzione di cibo ai senza dimora.


New York City

New York City ha messo al bando tutte le donazioni di cibo ai rifugi governativi per senza tetto perché i burocrati si sono preoccupati che il cibo donato non sarebbe abbastanza “nutriente”.

Sì, questo è vero.

Quanto segue è stato riferito da un recente articolo apparso su Fox News ….

“L’amministrazione Bloomberg sta portando il termine “polizia alimentare” a nuovi significati, il blocco delle donazioni di cibo a tutti i servizi gestiti dal governo che servono i senza tetto della città.
    In combinazione con una task force del sindaco e il Dipartimento della Salute, il Dipartimento dei Servizi per i Senza tetto di recente hanno iniziato a porre nuove regole nutrizionali per gli alimenti serviti nei rifugi della città. Dal momento che il Dipartimento dei Servizi per i Senza tetto non può valutare il contenuto nutrizionale degli alimenti donati, i rifugi devono allontanare i buoni samaritani.

Ci si può credere?
I burocrati sono ufficialmente fuori controllo.
In America oggi, sembra che quasi tutto sia illegale.

Ad una chiesa giù in Louisiana è stato recentemente ordinato di smettere di distribuire acqua perché non aveva un permesso governativo.

Beh, non so voi, ma sicuramente io darò una tazza di acqua fresca a qualcuno se ne ha bisogno, abbia il permesso o meno.

E’ come se il senso comune sia completamente saltato fuori dalla finestra in questa nazione. Nel New Hampshire, una donna è stata denunciata per aver piantato fiori nel cortile della propria casa.
Questo è il tipo di cose che mi rende felice di essermi spostato in una luogo molto più rurale. La gente in campagna tende ad essere molto più rilassata.
Purtroppo, quelli che amano la gestione minuziosa degli altri continuano a prendere il sopravvento in America. A gennaio, 40.000 nuove leggi sono entrate in vigore in tutta l’America. I politici continuano a colpirci con ondate di regolamenti e leggi senza fine.

Tutto questo rende l’America un posto molto spiacevole in cui vivere.

http://theeconomiccollapseblog.com/archives/feeding-the-homeless-banned-in-major-cities-all-over-america

********************************************************************

  • Feeding The Homeless BANNED In Major Cities All Over America

[21.03.2012]

What would you do if you came across someone on the street that had not had anything to eat for several days?  Would you give that person some food?  Well, the next time you get that impulse you might want to check if it is still legal to feed the homeless where you live.  Sadly, feeding the homeless has been banned in major cities all over America.  Other cities that have not banned it outright have put so many requirements on those that want to feed the homeless (acquiring expensive permits, taking food preparation courses, etc.) that feeding the homeless has become “out of reach” for most average people.  Some cities are doing these things because they are concerned about the “health risks” of the food being distributed by ordinary “do-gooders”.  Other cities are passing these laws because they do not want homeless people congregating in city centers where they know that they will be fed.  But at a time when poverty and government dependence are soaring to unprecedented levels, is it really a good idea to ban people from helping those that are hurting?

This is just another example that shows that our country is being taken over by control freaks.  There seems to be this idea out there that it is the job of the government to take care of everyone and that nobody else should even try.

But do we really want to have a nation where you have to get the permission of the government before you do good to your fellow man?

It isn’t as if the government has “rescued” these homeless people.  Homeless shelters all over the nation are turning people away each night because they have no more room.  There are many homeless people that are lucky just to make it through each night alive during the winter.

Sometimes a well-timed sandwich or a cup of warm soup can make a world of difference for a homeless person.  But many U.S. cities have decided that feeding the homeless is such a threat that they had better devote law enforcement resources to making sure that it doesn’t happen.

This is so twisted.  In America today, you need a “permit” to do almost anything.  We are supposed to be a land of liberty and freedom, but these days government bureaucrats have turned our rights into “privileges” that they can revoke at any time.

The following are some of the major U.S. cities that have attempted to ban feeding the homeless….

Philadelphia

Mayor Nutter recently banned feeding homeless people in many parts of Philadelphia where homeless people are known to congregate….

Philadelphia Mayor Michael Nutter has announced a ban on the feeding of large numbers of homeless and hungry people at sites on and near the Benjamin Franklin Parkway.

Mayor Nutter is imposing the ban on all outdoor feedings of large numbers of people on city parkland, including Love Park and the Ben Franklin Parkway, where it is not uncommon for outreach groups to offer free food.

Nutter says the feedings lack both sanitary conditions and dignity.

Orlando

Last June, a group of activists down in Orlando, Florida were arrested by police for feeding the homeless in defiance of a city ordinance….

Over the past week, twelve members of food activist group Food Not Bombs have been arrested in Orlando for giving free food to groups of homeless people in a downtown park. They were acting in defiance of a controversial city ordinance that mandates permits for groups distributing food to large groups in parks within two miles of City Hall. Each group is allowed only two permits per park per year; Food Not Bombs has already exceeded their limit. They set up their meatless buffet in Lake Eola knowing that they would likely be arrested as a result.

Houston

Down in Houston, a group of Christians was recently banned from distributing food to the homeless, and they were told that they probably would not be granted a permit to do so in the future even if they applied for one….

Bobby and Amanda Herring spent more than a year providing food to homeless people in downtown Houston every day. They fed them, left behind no trash and doled out warm meals peacefully without a single crime being committed, Bobby Herring said.

That ended two weeks ago when the city shut down their “Feed a Friend” effort for lack of a permit. And city officials say the couple most likely will not be able to obtain one.

“We don’t really know what they want, we just think that they don’t want us down there feeding people,” said Bobby Herring, a Christian rapper who goes by the stage name Tre9.

Dallas

Dallas has also adopted a law which greatly restricts the ability of individuals and ministries to feed the homeless….

A Dallas-area ministry is suing the city over a food ordinance that restricts the group from giving meals to the homeless.

Courts dismissed Dallas’ request for a summary judgment last week, saying the case, brought up by pastor Don Hart (in video above) may indeed be a violation of free exercise of religion, as protected by the Texas Religious Freedom Restoration Act, the blog Religion Clause reported.

In the court filing, the ministry leaders argue that their Christian faith requires them to share meals with the homeless (Jesus did!) and that the requirement that even churches and charities provide toilets, sinks, trained staff and consent of the city keeps them from doing so.

Las Vegas

A few years ago, Las Vegas became the first major U.S. city to specifically pass a law banning the feeding of homeless people….

Las Vegas, whose homeless population has doubled in the past decade to about 12,000 people in and around the city, joins several other cities across the country that have adopted or considered ordinances limiting the distribution of charitable meals in parks. Most have restricted the time and place of such handouts, hoping to discourage homeless people from congregating and, in the view of officials, ruining efforts to beautify downtowns and neighborhoods.

But the Las Vegas ordinance is believed to be the first to explicitly make it an offense to feed “the indigent.”

That law has since been blocked by a federal judge, and since then many U.S. cities have been very careful not to mention “the indigent” or “the homeless” by name in the laws they pass that are intended to ban feeding the homeless.

New York City

New York City has banned all food donations to government-run homeless shelters because the bureaucrats there are concerned that the donated food will not be “nutritious” enough.

Yes, this is really true.

The following is from a recent Fox News article….

The Bloomberg administration is now taking the term “food police” to new depths, blocking food donations to all government-run facilities that serve the city’s homeless.

In conjunction with a mayoral task force and the Health Department, the Department of Homeless Services recently started enforcing new nutritional rules for food served at city shelters. Since DHS can’t assess the nutritional content of donated food, shelters have to turn away good Samaritans.

Can you believe that?

The bureaucrats are officially out of control.

In America today, it seems like almost everything is illegal.

One church down in Louisiana was recently ordered to stop giving out water because it did not have a government permit.

Well, I don’t know about you, but I sure am going to give a cup of cold water to someone if they need it whether I have a permit or not.

It is as if common sense has totally gone out the window in this nation.

Over in New Hampshire, a woman is being sued for planting flowers in her own front yard.

This is the kind of thing that makes me glad that I have moved to a much more rural location.  People in the country tend to be much more relaxed.

Sadly, those that love to micro-manage others continue to get the upper hand in America.  Back in January, 40,000 new laws went into effect all over America.  The politicians continue to hit us with wave after wave of regulations and laws with no end in sight.

All of this is making America a very unpleasant place in which to live.

http://theeconomiccollapseblog.com/archives/feeding-the-homeless-banned-in-major-cities-all-over-america

____________________________________________________________________