Tag

, ,

  • Attentati suicidi scuotono le basi dei servizi di sicurezza a Damasco

[23.12.2011] da Sammy Ketz (trad. di Vera Zasulich per GilGuySparks)

DAMASCO – Kamikaze hanno colpito due basi dei servizi di sicurezza a Damasco venerdì [n.d.t. oggi 23/12/2011] uccidendo molti civili e alcuni soldati, lo ha riferito la televisione di stato, nei primi attacchi nel loro genere in un quarto di secolo.

Gli attacchi bomba nel cuore della capitale sono giunti mentre un gruppo preparatorio era in città per preparare la logistica per la missione di osservatori della Lega Araba che supervisioneranno un piano per porre fine ai nove mesi di disordini che hanno ucciso più di 5.000 persone, secondo un bilancio Onu.

Diversi soldati e un gran numero di civili sono stati uccisi in due attacchi compiuti da attentatori suicidi in veicoli imbottiti di esplosivo contro le basi della sicurezza di Stato e di un altro ramo dei servizi di sicurezza,” lo ha riferito la televisione di stato.

Le prime indagini conducono ad una responsabilità di Al-Qaeda“, ha aggiunto la televisione, dopo che corrispondenti dell’AFP avevano sentito due esplosioni di grandi dimensioni.

Testimoni hanno detto che gli attentatori hanno colpito nel quartiere di Kfar Suseh di Damasco. Una macchina ha cercato di andare a sbattere nel suo percorso contro un compound di sicurezza dello Stato, mentre un’altra auto è esplosa davanti ad un edificio dei servizi di sicurezza nella stessa area.

Il Ministro degli Esteri siriano Walid Muallem ha detto che aspettava gli osservatori arabi per sostenere l’affermazione del suo governo che l’agitazione è opera di “terroristi armati” non manifestanti pacifici come sostenuto in maniera schiacciante dai governi occidentali e dai cani da guardia dei diritti umani.

Anche un gruppo britannico per i diritti ha riferito venerdì di esplosioni.

Due esplosioni hanno appena scosso la capitale siriana Damasco, seguite dal suono di una pesante sparatoria nei pressi del quartier generale dell’intelligence generale,” lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Gli attacchi bomba sono stati i primi nel loro genere dal 1980 quando l’allora presidente, Hafez al-Assad, padre dell’attuale presidente Bashar al-Assad, combattè una rivolta armata degli allora al bando Fratelli Musulmani. […]

http://www.middle-east-online.com/english/?id=49634

***********************************************************************

  • Suicide bombings rock security service bases in Damascus

[23.12.2011] By Sammy Ketz – DAMASCUS

Suicide bombers hit two security service bases in Damascus on Friday killing many civilians and some soldiers, state television reported, in the first attacks of their kind in a quarter of a century. The bombings in the heart of the capital came as an advance team was in the city to prepare the logistics for an Arab League observer mission to oversee a plan to end nine months of unrest that have killed more than 5,000 people, according to a UN toll. “Several soldiers and a large number of civilians were killed in the two attacks carried out by suicide bombers in vehicles packed with explosives against bases of State Security and another branch of the security services,” state television said. “Initial inquiries hold Al-Qaeda responsibility,” the television added, after AFP correspondents heard two large explosions. Witnesses said the bombers struck in the Kfar Suseh neighbourhood of Damascus. A car tried to ram its way into a State Security compound, while another car exploded in front of a security service building in the same area. Syrian Foreign Minister Walid Muallem has said he expects the Arab observers to vindicate his government’s contention that the unrest is the work of “armed terrorists,” not overwhelmingly peaceful protesters as maintained by Western governments and human rights watchdogs. A Britain-based rights group also reported Friday’s blasts.”Two blasts just rocked the Syrian capital Damascus, followed by the sound of heavy shooting in the vicinity of the general intelligence headquarters,” the Syrian Observatory for Human Rights said.The bombings were the first of their kind since the 1980s when then president Hafez al-Assad, father of incumbent Bashar al-Assad, fought an armed uprising by the since banned Muslim Brotherhood. […]

http://www.middle-east-online.com/english/?id=49634

____________________________________________________________________